She’s a fucking deejay!

«Live every day, do what you want to do», è questo il motto dell’arzilla settantenne Ruth Flowers, in arte Mamy Rock. Cresciuta ascoltando i grandi miti della musica come Frank Sinatra, Ella Fitzgerald e Freddy Mercury; si è recentemente innamorata della musica elettronica, facendo di una passione un vero e proprio lavoro. Il colpo di fulmine arrivò più o meno un’anno fa durante i festeggiamenti per il compleanno del nipote. «Quando mi sono presentata all’ingresso – ricorda – il buttafuori mi ha detto: “Non credo che le convenga entrare”. Ho risposto che ero la nonna del festeggiato e sono passata. Dentro c’era un gran casino, le luci strobo, la musica altissima, ma si respirava grande gioia ed energia. Era fantastico vedere come tutti si divertivano a ballare». Da quel momento Ruth Flowers decise di dedicarsi interamente a questa musica. Non recandosi più frequentemente in discoteca o comprandosi qualche CD in più, ma preferendo tute Adidas in triacetato, a vecchi merletti, mascherine squadrate alla Lady Gaga, chili di collane e braccialetti e le immancabili cuffie tempestate di strass per intraprendere la vita da deejay. La 70enne Mamy Rock, all’urlo di «I’m a fucking deejay!», sta infatti sconvolgendo la scena elettronica mondiale, suonando su palchi di tutte le nazioni e in eventi importanti come il Festival di Cannes. Il 20 Maggio 2010 ha fatto saltare anche il nostrano pubblico dei Magazzini Generali di Milano, che solo un mese prima avevano ospitato due mostri sacri della musica elettronica come i Chemical Brothers. Chi la conosce non si stupisce troppo del suo successo, in quanto non è mai stata una “pizzo e merletti”: da giovane giocava già a calcio in un squadra femminile di Bristol, a 57 anni ha partecipato alla Maratona di New York ed è lei stessa ad affermare che la parte razionale del suo matrimonio è sempre stata rappresentata dal marito. Travolta dal successo planetario è riuscita a conquistarsi uno stylist, uno sponsor e ben due siti, quello ufficiale www.mamyrock.com e MySpace www.myspace.com/ruthflo-wers, sui quali si possono guardare foto, i video delle sue serate e ascoltare gli ultimi singoli come “Still Rocking!”. La musica sembra sempre essere stata parte della sua vita e sembrerebbe che continuerà a farne parte ancora per un po’. «Ora, finché mi diverto, continuerò a suonare e a far ballare la gente. L’emozione più forte è vedere che ai giovani piace la mia musica. Mi trasmette una sensazione incredibile. Magari potesse andare avanti ancora per molto» afferma lei stessa; l’unica che pare rendersi conto che gli anni passano anche per lei, infatti, sul suo sito ufficiale, appare una scaramantica scritta che dice: «Prefereisco firmare un contratto con una casa discografica, che uno con una casa di riposo».

Pasina Beatrice

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: