Con Facebook il suicidio è annunciato

Luca, un ragazzo di diciassette anni, sarebbe dovuto diventare maggiorenne il 23 Giugno. Si è suicidato mercoledì sera alle 23:15, gettandosi nel fiume Piave. Aveva annunciato la sua morte la sera stessa su Facebook dicendo: “Basta sono stanco di tutto e di tutti. Non mi fido più di nessuno, mi fa troppo schifo vivere così e ci sono troppo dentro per venirne fuori. Voglio andarmene da qui, mi servirebbe un po’ di relax… Chiedo solo una cosa alle persone che ci tengono a me: non dimenticatemi.”
Il ragazzo dopo aver scritto questo ha preso il motorino e ha raggiunto il ponte della Vittoria a San Dona di Piave e si è buttato nel fiume. Due persone che erano uscite dal cinema vicino hanno udito le urla del ragazzo che cercava aiuto, ma nel momento in cui i soccorsi stavano per arrivare il cuore di Luca ha cessato di battere. I sommozzatori gli dicevano di avvicinarsi alla riva, ma troppo stanco il ragazzo si è lasciato andare. Interrotte le ricerche alle 2:30, il corpo fu trovato sulla riva opposta del Piave la mattina seguente.
Un altro caso simile ha questo è stato quello di Andrea anche lui diciassettenne che si era iscritto a un gruppo su Facebook “Che ne dici di farla finita?”. Il ragazzo decise da suicidarsi con la pistola di suo padre mostrando il video in cui si sparava su Facebook.
Ma che cosa ha portato questi ragazzi ad esprimere i propri pensieri su Facebook prima di commettere una tale sciocchezza?
Forse trovano Facebook come un proprio diario personale su cui poter scrivere tutti i loro sentimenti confrontandoli con amici, cercando consigli di come fare ad andare avanti quando accadono dei fatti importanti belli o brutti che siano. Ma quando un amico ti scrive dicendoti che vuole farla finita con la propria vita tu non puoi dargli solo un consiglio ma devi fare molto di più: devi stargli accanto e aiutarlo ad uscire dalla depressione giovanile in cui si trova.
Così il ragazzo non si sente più solo, ma si accorge che ha dei veri amici accanto a lui. Ma purtroppo con i giovani di oggi, non è facile fidarsi e avere un amico su cui contare.
 
Campana Camilla
Marzella Alice

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: