Alessandro Villa: passione che diventa professione

Sabato 5 dicembre 2009 ci siamo recati nel primo pomeriggio a “Interello”, il campo utilizzato dalla primavera dell’Inter, per seguire appunto la partita della squadra di Fulvio Pea impegnata contro la Triestina. Dopo aver seguito il match ne abbiamo approfittato per fare qualche domanda al telecronista di Inter Channel Alessandro Villa:

Come è arrivato a far parte di Inter Channel?

Da quando avevo otto anni ho sempre voluto fare questo lavoro, quindi quando ero piccolo mi divertivo a giocare al fantacalcio e a vedermi tutte le partite sia dell’Inter che delle altre squadre. Ciò che a quei tempi poteva sembrare inutile alla fine si è rivelato fondamentale per dove sono arrivato.

Ho fatto il liceo classico e, una volta finito, mi sono laureato in lettere moderne con indirizzo scienze della comunicazione all’università Cattolica di Milano.

Mi sono laureato nel 2005 e a Luglio del 2006 ho fatto il curriculum per stagista insieme a Davide Camicioli. Ho iniziato poi a mettere la voce in dei servizi sportivi e in più però facevo lo stagista. Nel 2007, un giorno, mi chiamò Susanna Wermelinger, direttore editoriale dell’Inter, per ingaggiarmi ad Inter Channel per occuparmi dei servizi televisivi.

A luglio ho preso il tesserino da pubblicista e ora sto svolgendo il tirocinio di 18 mesi per diventare professionista. Infatti, io prima della partita so tutte le statistiche dei giocatori per poter dare così più informazione sui giovani talenti agli spettatori, per questo il mio lavoro è molto più complicato rispetto a un telecronista di Serie A, che non ha bisogno di andare a cercarsi tante informazioni. Tutt’ora ho comunque un contratto da giornalista, questo grazie alla mia passione per il calcio che avevo sin da bambino e che appunto poi mi è stato di fondamentale importanza per il mio mestiere. Ad esempio il giorno in cui l’Inter ha vinto il diciassettesimo scudetto sono dovuto andare per la trasmissione in piazza del Duomo in mezzo alla folla a fare interviste ai tifosi e servizi per la vittoria ed è stato come se si fosse avverato un sogno per me. Posso dire che quindi la mia passione è riuscita a diventare la professione.

Tutti i canali delle squadre (Inter Channel, Juventus Channel, Roma Channel) sono gestiti dalle stesse società o sono elementi a parte?

Nasce tutto nel ’96 con il canale del Real Madrid che fu così il primo canale dedicato interamente ad una squadra di calcio. Nel ’99 anche in Italia arriva un canale su una squadra calcistica, che è Milan Channel.
Solitamente i canali delle squadre di calcio sono per metà gestiti dalle società in questione e per l’altra metà dalla Rai che si occupa di fornire il materiale necessario per la programmazione, ad eccezione del Milan che è interamente di proprietà della società.

Qual è o quali sono, secondo lei, i giocatori più promettenti del campionato primavera?

C’è il fatto che qualsiasi giocatore portato a livelli o a categorie diverse si esprime in modo differente, come ad esempio Mario Balotelli. Mario infatti al primo campionato con la primavera aveva segnato solo 9 gol, ma quando è andato a giocare in Serie A si è rivelato lo stesso decisivo, affermandosi così come uno dei giovani più promettenti del mondo. Ciò che quindi bisogna guardare per giudicare un giocatore sono le potenzialità del giocatore e non il suo rendimento. Ad esempio Denis Alibec e Alen Stevanovic sono due giocatori che vedo molto bene, ma bisognerebbe sempre aspettare di vederli giocare poi nel campionato di Serie A o comunque in una categoria superiore.

Per finire, ci può dire un pronostico sul finale di campionato di Serie A e sulla partita di questa sera Juventus – Inter?

Per la partita di stasera mi piacerebbe che finisse 1 – 1 con reti di Sissoko e Balotelli. Poi invece, per quanto riguarda il finale di campionato, spero di essere a Maggio ancora in piazza del Duomo a festeggiare.

 Dopo la mezz’ora che gentilmente ci ha riservato per noi Alessandro, abbiamo capito che con la passione e la perseveranza si può arrivare a realizzare i propri sogni.

Rossi Filippo
Lanzi Stefano
Merati Giacomo

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: