Perché, nel calcio, il ruolo del libero non esiste quasi più?

La risposta è semplice: Oggi le squadre giocano a zona.
Sarebbe inutile tenere un libero staccato, uno come Inzaghi per esempio ci andrebbe a nozze!
Non esisterebbe più il fuorigioco e di conseguenza le squadre sarebbero allungate e il gioco più lento come negli anni ’80. Infatti,oggi,le squadre del calcio professionistico giocano con la difesa a zona e usano moltissimo il fuorigioco, queste due tattiche non si addicono al gioco con il ‘libero’ anche se alcuni allenatori, raramente, specie dopo l’espulsione di un difensore a pochi minuti dalla fine e senza sostituzioni, mettono un giocatore di esperienza in quel ruolo. Nelle serie minori e nelle giovanili, e in tutti quei casi in cui non c’è un guardialinee collaboratore dell’arbitro (es: 3°cat, 2°cat….) ancora si gioca con la marcatura ad uomo e quindi con il libero,poiché non avrebbe senso affidarsi al fuorigioco. Possiamo quindi dire che e’ stata la tattica a far si che questo ruolo sparisse;infatti i primi a fare a meno del libero e ad adottare la nuova tattica furono i giocatori dell’ Ajax,il loro modo di giocare fu poi ripreso da Arrigo Sacchi che da allora lo ha lanciato in modo definitivo. Infatti è difficile pensare al giorno d’oggi una difesa a 4 con un giocatore che sta’ a due metri dalla linea dei difensori verso il portiere,possiamo anzi dire che il libero del calcio di adesso è,in qualche modo,il portiere. L’ultimo libero che ha segnato la fine di quel ruolo è Franco Baresi,che è forse il più grande libero che ha varcato la soglia di un campo da calcio. Oltre a lui ricordiamo in quel ruolo Gaetano Scirea che assieme a Baresi rappresenta il simbolo del libero in Italia e nel mondo. Dopo questi due grandi campioni però il calcio si è modernizzato adottando nuove tattiche come già spiegato in precedenza,possiamo quindi dire che il ruolo del libero è quasi scomparso in tutti i campionati ed è destinato a scomparire poiché troppo svantaggioso per il calcio moderno di oggi.

Lanzi Stefano

Annunci
    • Giorgio Ranù
    • 5 marzo 2010

    Io dopo anni di gioco come centrocampista di fascia, da gennaio: nuova società, nuova esperienza, nuovo ruolo…
    Libero…
    Le mie domeniche sono fatte di urla, tempi e scorribande in tutta la mia area per recuperare palloni…

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: